Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il professore Tony Attwood è un esperto di fama internazionale sulla Sindrome di Asperger e un seguace di « Support The Wall – Autism ». E’ autore del libro “Guida alla sindrome di Asperger“, un’ opera popolare sulla sindrome di Asperger.

Il Professore Attwood è stato intervistato il 2 febbraio 2012 da Richard Fidler per l’emissione “Conversazioni” nel canale locale ABC Australia ( Australian Broadcasting Corporation) a Melbourne sulle sue ultime richerche sulle donne e le ragazze che vivono con la Sindrome di Asperger. In un punto parla della situazione dell’autismo in Francia e del documentario ” Il Muro”.

Richard Fidler: Mi dite che ci sono due parti del mondo dove la professione psicologo/psichiatra dichiara che la sindrome di Asperger e il risultato di un genitore freddo o senza emozioni. E sarebbe la conseguenza di un genitore frigorifero che avrebbe omesso di dare abbastanza amore al suo bambino. Voi dite che questa teoria è falsa e vergognosa. Esiste ancora?

Tony Attwood: Si, continua in Francia, dove recentemente un documentario ha descritto la situazione. Questo è preoccupante e le lobby psichiatriche francesi cercano di vietare il film. Questa teoria passa come fosse colpa della madre o delle madri che devono fare una cura psicanalitica due volte alla settimana per cinque anni a spese dello Stato per spiegare perchè non amano il loro bambino con l’idea che quando lo ameranno, il loro bambino sarà guarito.

(silenzio)

R.F. Wow ! Ma è da matti. E’ davvero spaventoso. E’ evidente che sia falso. Voglio dire semplicemente, che cio’ non ha senso. Tutte le persone con un minimo di buon senso sanno che questo non significa nulla. Tony, ma perchè sono attaccati in maniera cosi’ forte a queste idiozie ?

T.A. Voglio dare una risposta faceta: i francesi sono sempre stati molto scettici su cio’ che proviene dai paesi anglosassoni (ride) e vogliono seguire la loro strada e nella direzione degli psicologi…

R.F. … E’ dunque una visione inglese dell’anima francese.

T.A. Si , è un po’  “facciamo come ci pare”… ma è anche una faccenda di bottega, il sindacato degli psicanalisti si è creato un territorio esclusivo, e non permettono agli altri di entrare – è essenzialmente una questione di soldi – e ottengono una buona rendita dal governo per praticare la pscanalisi e per analizzare i vostri sogni o quali erano i vostri sogni quando eravate incinte e perchè voi non potete amare il vostro bambino e altre cose del genere. E’ una perdita di tempo. I genitori hanno bisogno di sostegno. Hanno bisogno di capire e non di accuse.

R.F. Voi dite che stanno cercando di vietare il documentario, ma in questo modo alimentano una sorta di evento promozionale, attaccando creano un dibattito in Francia.

T.A. Si, il castello di carte è sul punto di crollare.

R.F. E’ sul punto di crollare, in Francia, a vostro parere?

T.A. Già i genitori francesi si recano in Belgio, oppure a  Montreal e altrove per ottenere i servizi di cui hanno bisogno.

R.F. Che cosa possono fare i genitori che non hanno soldi o non sono informati per porre le domande o non hanno la sicurezza necessaria per rimettere in causa la diagnosi di uno psichiatra persuaso che la ragione per la quale vostro figlio o vostra figlia è un po’ bizzarro e che voi siate una madre fredda o senza amore?

T.A. Ebbene, vanno contro le idee ricevute con tutte le consequenze che cio’ comporta. Posso essere accusati da diverse persone di rifiutare il loro bambino perchè non fanno come gli altri. Lo fanno da soli. Internet è molto utile per loro perchè da la possibilità di comunicare con  altre famiglie e di confrontarsi su quello che si puo’ fare.

 La pagina dell’intervista su ABC Australia- Melbourne

Un ringraziamento particolare a Benoit che ci ha permesso di reperire questa intervista

Il sito di Tony Attwood :http://www.tonyattwood.com.au/

Tradotto da Mondo Aspie, articolo originale qui: http://www.soutenonslemur.org/2012/02/06/abc-australia-tony-attwood-sexprime-sur-la-situation-de-lautisme-en-france/

About these ads