Astrazeneca: Francia, 23 casi di trombosi e 8 morti

Francia, 17/04/21- Nove nuovi casi di trombosi atipica (coaguli) e due casi di disturbi della coagulazione del sangue associati al vaccino Covid-19 di AstraZeneca, con quattro decessi aggiuntivi, si sono verificati in Francia tra il 2 e l’8 aprile, secondo le autorità sanitarie. Dall’inizio della vaccinazione con questo vaccino, ci sono stati “23 casi, di cui 8 decessi in totale” di rare trombosi e anomalie della coagulazione, indica venerdì 16 aprile 2021 l’Agenzia francese dei medicinali (ANSM). Tra questi casi, “21 casi sono associati a trombosi venosa cerebrale e / o trombosi digestiva e due casi a coagulazioni intravascolari disseminate isolate (CID)”. Questi due casi di disturbi emorragici (CID) fanno parte di questo nuovo aggiornamento sulla sorveglianza dei vaccini. I nove nuovi casi di trombosi rara riguardano persone che presentano “un profilo diverso da quello dei casi segnalati in precedenza”, rileva l’ANSM. L’età dei pazienti è “più anziana”: “sono quattro donne e cinque uomini, più anziani (età media 62 anni) che hanno presentato più trombosi digestive”. “Questi nuovi elementi saranno condivisi con l’EMA”, l’Agenzia europea per i medicinali, nell’ambito della valutazione europea di questi problemi di sangue. Inoltre, l’agenzia segnala due “casi” che saranno “oggetto di un monitoraggio speciale”. “Due potenziali casi sono stati individuati a seguito di cinque nuovi casi di paralisi facciale per un totale di 15 casi dall’inizio della vaccinazione” e danno neurologico da cui le persone sono “in via di guarigione”, precisa l’ANSM. Questi ultimi attacchi rappresentano tre nuovi casi di “poliradicoloneuropatia acuta (inclusa la sindrome di Guillain-Barré) per un totale di cinque casi dall’inizio della vaccinazione”, secondo questa nuova valutazione. A causa dei rari casi di trombosi rilevati in Europa e Francia, dal 19 marzo il vaccino AstraZeneca non viene più somministrato a persone di età inferiore ai 55 anni. Per questa categoria di persone che hanno già ricevuto una dose di questo vaccino, l’Alta Autorità per la Salute ha raccomandato una seconda dose con Pfizer o Moderna.

Fonte: ouest-france.fr

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: