GUIDA DI SOPRAVVIVENZA PER PERSONE CON SINDROME DI ASPERGER: TRARRE IL MEGLIO DA QUESTO LIBRO

Marc Alexander Segar
Marc Alexander Segar
Capitolo 2 – TRARRE IL MEGLIO DA QUESTO LIBRO

* Non tutti capiranno immediatamente tutte le idee contenute in questo libro. Tuttavia, se qualcuna di esse dovesse sembrarvi a primo impatto incomprensibile, potreste comprenderla meglio se la mettete da parte e ci ritornate più tardi.
* Questo libro ha l’obiettivo di informarvi circa le numerose regole non scritte che la maggior parte delle persone conosce istintivamente e considera come scontate.
* Quando una persona infrange queste regole non scritte, qualche volta se la cava senza conseguenze, ma, in generale, coloro che infrangono le regole non scritte sono sottoposti a punizioni informali. Queste punizioni comprendono le prese in giro, il disprezzo o l’isolamento.
* La principale difficoltà associata all’autismo (o alla sindrome di Asperger) deriva dal fatto che tante persone si aspettano che voi conosciate queste regole e le seguiate (come tutti fanno), sebbene nessuno ve le abbia mai insegnate. Non vi è alcun dubbio riguardo al fatto che questo sia estremamente ingiusto; sfortunatamente, la maggior parte persone non la vede in questa maniera perché non comprende questa difficoltà.
* Se voi stessi accettate difficilmente il fatto di essere autistici (o affetti dalla sindrome di Asperger), rischiate di complicarvi ulteriormente la vita. Al contrario, se accettate questo fatto, non soltanto trarrete il meglio da questo libro, ma sarete anche capaci di perdonarvi alcune cose che forse voi non fate correttamente e di eliminare una parte della sofferenza che non fa altro che bloccarvi.
* In generale, esiste una regola non scritta che vieta di parlare di regole non scritte in pubblico. Tuttavia, normalmente è permesso parlarne in privato con la famiglia, le insegnanti, dei consiglieri o degli amici.
* E’ probabile che desideriate vedere numerose di queste regole spiegate. Sfortunatamente, non è possibile spiegarle tutte senza deviare dagli obiettivi perseguiti in questo libro. Inoltre, molte persone sono in grado di rispettare perfettamente le regole menzionate in questo libro ma non sono consapevoli di queste.
* Se mettete in discussione queste regole al punto da non riuscire a metterle in pratica, rischiate di non trarre il massimo profitto da questo libro. Tuttavia, non c’è niente di male nel passare un po’ di tempo a metterle in discussione.
* Vi sono alcune regole non scritte che non ho potuto includere, sia perché esse sono troppo vaghe e dipendenti dalla situazione incontrata, sia perché io stesso non le ho ancora scoperte.
* Al termine della lettura di questo libro, potreste pensare che queste sono le regole di un gioco piuttosto idiota, ma il gioco in questione è la vita, e le regole non possono essere cambiate.
* Il gioco della vita presenta il seguente problema: ogni situazione varia leggermente. Certe cose possono essere appropriate in certe situazioni, ma non in altre. Il presente libro non può indicarvi come comportarvi in ogni situazione; esso può solo proporvi delle linee guida.
* Le persone con autismo hanno la tendenza a ricordarsi i dettagli, mentre le persone non autistiche, generalmente, a ricordarsi la trama. La trama accompagna il lavoro investigativo che permette alla maggior parte delle persone di imparare le regole non scritte della società citate in questo libro.
* Può essere che voi conosciate già alcune o molte delle regole contenute in questo libro. Tuttavia, esse devono comunque essere menzionate per coloro che non le conoscono.
* Di tanto in tanto, può capitare che alcune persone vi diano dei consigli o vi facciano delle critiche che voi trovate inutili, pedanti o senza importanza. Questo, spesso, rischia di farvi venire voglia di ribellarvi, ma, così facendo, potrebbe essere che, effettivamente, vi ribelliate contro le stesse cose che vi sarebbero più utili.
* Non dimenticate che questo libro è stato scritto parzialmente sulla base delle mie stesse esperienze e che quello che è giusto per me non lo è automaticamente secondo qualcun altro.
Fonte: Guida di sopravvivenza per Asperger Capitolo 2 tradotto dall’inglese da: Jils trovato sul forum aspergeraide.com
Un ringraziamento speciale per la traduzione a Ignazio Pani

Annunci

2 Comments on “GUIDA DI SOPRAVVIVENZA PER PERSONE CON SINDROME DI ASPERGER: TRARRE IL MEGLIO DA QUESTO LIBRO

  1. tesora, sul sito francese mi son persa, non riesco atrovare il link giusto! mi piacerebbe acquistare il libro, mi aiuti a trovarlo? mi va bene sia in inglese che francese o italiano o spagnolo. Se c’è in ebook meglio.

    Mi piace

Lascia un commento se ti va :

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: