Advertisements

12a MARATONA SULLA SABBIA, 9 FEBBRAIO 2014 SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)

maratona-sulla-sabbia 9 febbraio 2014Questa è la mia quarta maratona, la seconda fuori dalla Romagna e la prima fuori regione. E’ stata una corsa molto sofferta e faticosa, la piu’ dura di tutte ! , 42,195 km tutti percorsi sulla sabbia che doveva essere compatta (in teoria) ma in realtà in certi tratti erano presenti cumuli di sassi, e non solo, tra l’essere stata calpestata, la pioggia, il mare e le orme lasciate dai cavalli alla fine in certi punti era diventata una poltiglia dove i piedi ogni tanto si affossavano. Alla partenza il tempo era incerto e nuvoloso, verso il 25° Km si è alzato il vento ed ha iniziato a piovere. In quel momento me la sono vista brutta e sono entrata in crisi perché sapevo che difficilmente sarei riuscita a concludere la maratona con quelle condizioni metereologiche. Meno male che non ero da sola, ma ero assistita da una guida che mi ha tirato su moralmente, ha recuperato il mio cappellino che ho usato per correre sotto la pioggia e ogni tanto mi allungava acqua e pezzetti di barrette energetiche. Correre in controvento e in ” contropioggia ”  è stato terribile !. Man mano il tempo è migliorato, e addirittura quando ho tagliato il traguardo è uscito un sole splendente, ha ha ha ha  che beffa ! .

maratona-sulla-sabbia 9 febbraio 2014.jpg 9

Che dire di questa maratona che si è svolta  nella Riviera delle Palme in un contesto molto bello e suggestivo ?. Appena l’ho conclusa, dallo shock ho pensato che non l’avrei mai piu’ rifatta, e invece riflettendoci su credo che partecipero’ anche l’anno prossimo. Innanzitutto, è stata una competizione molto umana e calorosa, man mano che incrociavo qualcuno trovavo sempre un sorriso, uno sguardo di approvazione o una parola d’incoraggiamento. Io mi sono sforzata, e ogni tanto cercavo anche di dare il mio contributo di sostegno  agli altri e per cio’  credo che questa corsa mi abbia fatto migliorare per quello che riguarda l’empatia e le relazioni con le persone. I  runner  quando si incontrano per la strada, ” come regola sociale e sportiva si salutano “,  ( l’ ho notato ) chissà quante volte sono passata per maleducata e  probabilmente ci passero’ ancora dal momento che spesso non mantengo il contatto oculare per cui non guardo in faccia la gente e proprio non riesco a salutare, faccio molta fatica !

maratona-sulla-sabbia 9 febbraio 2014.jpg 5

In questa maratona ho avuto la possibilità di competere con tanti ultramaratoneti, ed è stata un buon allenamento dal momento che mi sto preparando per correre la 100 chilometri per l’autismo e la sindrome di Asperger.

Questa maratona mi ha messo alla prova ! e mi ha avvicinato ancora di piu’ a me stessa e all’ambiente che mi circonda, e mi ha fatto riflettere sull’uomo, e sulla sua impotenza e fragilità di fronte alla natura e alla sua forza.

Sono super contenta del risultato e anche del fatto che non ho mollato fino alla fine !

Maratona conclusa in 05:18:59

8a classificata assoluta tra le donne

Qui il link dell’evento

008

Advertisements

Lascia un commento se ti va :

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...