Advertisements

CAMPIONATO ITALIANO IUTA 12 ORE CORSA SU STRADA, KOHLER ULTRAMARATHON CUP 3 OTTOBRE 2015 REGGIO EMILIA

ultramaratona del tricolore 2015.jpg11.jpg12.jpg13.jpg14.jpg15.jpg16.jpg17.jpg18.jpg19.jpg20.jpg21.jpg22.jpg2389.jpg32.jpg33.jpg34La gara piu’ bella del mondo !

hahahahah ma quanto mi piace correre dentro la Kohler-Lombardini ?  Troppo !

L’anno scorso mi sono cimentata nella specialità 6 ore quest’anno ho voluto provare la 12 ore e devo dire che è stata un’esperienza unica e particolare. Si, si l’ultramaratona è decisamente la mia dimensione e tra gli obbiettivi da raggiungere nel 2016 non mi dispiacerebbe provare a cimentarmi in una 24 ore oppure una 48 ore.

Campionato Italiano IUTA 12 ore corsa su strada
1a di categoria ( premiata ” open ” perchè non affiliata )
Km 88,014
Questo è un articolo di presentazione :

Una mamma che corre per l’autismo
Ecco un’atleta da segnalare presente all’ultramaratona di Reggio il 3 Ottobre , senza nulla togliere alle altre partecipanti ma questa è davvero una storia di una donna “speciale”…. Stefania Caimmi mamma ultramaratoneta ha fatto delle sue magliette il mezzo per sensibilizzare la gente sul tema dell’autismo e della Sindrome di Asperger. Trasmette il suo messaggio attraverso la corsa.
Già, perché nonostante le ultime stime parlino di un caso di autismo su 85 bambini nati, la conoscenza sui disturbi dello spettro autistico è ancora troppo bassa. Per questo Stefania, mamma di un ragazzo con Sindrome di Asperger (autismo ad alto funzionamento ) e presidente dell’Associazione Bucaneve X Autismo Onlus attiva nel territorio di Forli’ e Cesena, circa tre anni fa ha iniziato a correre in giro per l’Italia per diffondere una cultura sull’autismo. Durante le corse indossa magliette – fatte stampare rigorosamente da lei – su cui è stampato l’indirizzo della sua pagina web (http://mondoaspie.com) e in cui si trovano i resoconti delle sue gare, notizie e approfondimenti sull’autismo.
ultramaratona del tricolore 2015.jpg11.jpg12.jpg13.jpg14.jpg15.jpg16.jpg17Stefania ha iniziato la sua avventura podistica partendo dalle corse di 10 km per poi passare alla mezza maratona. Dalla mezza maratona alle maratone il passo è stato breve. La sua curiosità, voglia di sperimentazione e determinazione l’hanno portata a cimentarsi anche nelle specialità di corsa “ 6 ore “ e nelle 100 km. In 15 mesi ne ha corse quattro per l’autismo: La 100 km del Passatore da Firenze a Faenza, la 100 km di Seregno ( 1a classificata di categoria ), la 100 km di Asolo ( 2a classificata di categoria ) e la 9 Colli Running. La nove colli Running è la terza ultramaratona più dura al mondo, Stefania ha percorso 107 km, purtroppo dopo 11 ore di corsa sotto la pioggia è stata costretta a ritirarsi per ipotermia. Da settembre 2013, giorno in cui ha corso la sua prima maratona: La “maratona Alzheimer “ da Mercato Saraceno a Cesenatico, Stefania ha varcato 33 traguardi tra maratone e ultramaratone. La si può incontrare spesso nelle corse organizzate nelle varie località romagnole e con i suoi completi dai colori sgargianti con stampata sopra la scritta “ IO CORRO PER L’AUTISMO “ non passa certo inosservata. In effetti il suo scopo è proprio questo: che l’autismo non passi inosservato .

Sono stata proprio bene, gara con organizzazione ottima. Tornero’ di sicuro l’anno prossimo, aspettatemi e preparate tante teglie di erbazzone.

Advertisements