AS

Autismo: la formazione dei genitori indispensabile nella presa in carico

Journal of the American Academy of Child & Adolescent psychiatry
Questo studio dell’università di Yale mostra  l’importanza della formazione dei genitori nella presa in carico dei disturbi dello spettro autistico nel bambino. Perchè questi bambini, meglio accompagnati mostrano uno sviluppo migliore  e una grande capacità di adattarsi al quotidiano. Delle conclusioni eloquenti, in questo periodo d’urgenza per le prese in carico adatte,  che danno l’importanza ad una genitorialità esperta – pubblicate nell’edizione di febbraio del Journal of the American Academy of Child & Adolescent psychiatry –
I bambini che soffrono di disturbi dello spettro autistico e che hanno gravi problemi di comportamento hanno risposto meglio ad una combinazione di medicinali e di formazione dei genitori, piuttosto che a un solo trattamento, spiega Laurent Scahill, professore alla Yale University.  “La diminuzione dei problemi di comportamento gravi presso il bambino affetto d’autismo permette di migliorare la vita quotidiana, per i bambini e per le loro famiglie”. Lo studio è stato  condotto su 124 bambini di età compresa tra i 4 e 13 anni con diagnosi di disturbo dello spettro autistico in tre luoghi degli Stati Uniti, Yale, Ohio State University, e l’ Università dell’Indiana. Oltre ai disturbi dello spettro autistico, i bambini coinvolti nella ricerca presentavano gravi problemi di comportamento, con delle crisi multiple e prolungate e aggressività.
I bambini dello studio hanno ricevuto un  farmaco, il risperidone, per 6 mesi, e per alcuni di loro i genitori hanno seguito un programma adattato di formazione per 6 mesi.  Il Parent Training  comprendeva delle visite regolari alla clinica per apprendere a reagire di fronte ai problemi di comportamento dei bambini e imparare ad adattarsi alle situazioni della vita quotidiana.
Una maggiore adattabilità per i bambini con DSA: ” In un precedente studio, abbiamo dimostrato che la combinazione trattamento del bambino e formazione dei genitori era superiore all’unico trattamento nella riduzione dei disturbi del comportamento, spiega Dr Scahill. “In questo studio, noi dimostriamo che la combinazione  è piu’ efficace sul comportamento adattivo del bambino nella quotidianità”. Il Dr Scahill e la sua equipe hanno messo in atto, nel loro esercizio quotidiano e per la presa in carico dei loro piccoli pazienti, la formazione dei genitori come strategia autonoma nel trattamento di questi bambini che presentano DSA. Ed hanno in programma di pubblicare  dei manuali di formazione per i genitori.
Tradotto da Mondo Aspie: articolo originale qui
Fonte : Journal of the American Academy of Child & Adolescent Psychiatry
Annunci

1 risposta »