Ricerca: Diabete e l’obesità materni associati all’autismo nei bambini

Ricerca: Diabete e l’obesità materni associati all’autismo nei bambini

E’ uno studio molto importante sull’associazione tra il metabolismo materno e il rischio di disturbo neurologico di sviluppo nel bambino. Questi ricercatori dell’Istituto UC Davis MIND, finanziato dal National Institutes of Health (NIH) hanno stabilito dei legami stretti tra il diabete e l’obesità materna e il rischio di avere dei bambini con autismo o un altro disturbo neurologico. Questi risultati pubblicati nell’edizione della rivista Pediatrics  rivelano che le mamme obese hanno un rischio moltiplicato per 3 di avere un bambino con ASD.

E’ il primo studio a esaminare le associazioni tra i disturbi di sviluppo neurologico e le condizioni metaboliche materne che includono il diabete di tipo 2, il diabete gestazionale, l’obesità e l’ipertensione.

“Piu’ di un terzo delle donne (negli Stati Uniti) in età riproduttiva sono obese e circa il 10% di loro presenta un diabete gestazionale o un diabete di tipo 2 durante la gravidanza. La nostra conclusione è che queste condizioni materne possono essere associate a disturbi neurologici nei bambini. Questa conclusione solleva delle preoccupazioni e puo’ avere gravi ripercussioni sulla salute pubblica”, dichiara Paula Krakowiak, biostatista dell’Istituto MIND. In California, dove lo studio è stato realizzato, l’1,3% delle donne aveva un diabete di tipo 2 e il 7,4% un diabete gestazionale. Per di piu’, gli autori ricordano che circa 1 bambino su 110 che nasce oggi sarà diagnosticato con un disturbo dello spettro autistico e 1 bambino su 83 presenterà un altro disturbo pervasivo dello sviluppo.

Lo studio ha incluso 1.004 “coppie” mamma/bambino partecipanti al programma CHARGE ( Childhood Autism Risks from Genetics and the Environment Study). Di questi bambini di età compresa tra i 24 e 60 mesi, 517 sono stati diagnosticati con autismo, 172 con altri disturbi dello sviluppo e 315 hanno avuto uno sviluppo normale. I ricercatori hanno riunito i dati sulle condizioni primarie metaboliche delle madri, tra cui il diabete di tipo 2 o il diabete gestazionale. Le diagnosi di ASD sono state confermate dalle scale ADIR e OAD (Autism Diagnostic Interview-Revised e Autism Diagnostic Observation Schedules ).

Il diabete e l’obesità nella madre, alti fattori di rischio di deficienze neurologiche nel bambino lo studio rivela che:

  • la percentuale di bambini con autismo nati da donne diabetiche di tipo 2 o con diabete gestazionale è del 9,3%, la percentuale di bambini nati con deficienza intellettuale è dell’11,6% rispetto al 6,4% dei bambini nati da madri in buona salute,
  • piu’ del 20% delle madri di bambini con autismo o un altro handicap dello sviluppo sono obese, contro il 14% delle madri di bambini con sviluppo normale,
  • circa il 29% dei bambini con autismo e quasi il 35% dei bambini con un altro disturbo dello sviluppo hanno madri con disordini metabolici, contro il 19% dei bambini a sviluppo normale,
  • i bambini autistici con madri diabetiche presentano deficit piu’ gravi nella comprensione del linguaggio e la comunicazione rispetto ai bambini nati da madri in buona salute,
  • i bambini non autistici nati da madri diabetiche presentano delle deficienze nella socializzazione, nella comprensione del linguaggio e la produzione orale rispetto ai bambini non autistici nati da madri in buona salute,
  • i bambini non autistici nati da madri che presentano un disordine metabolico presentano un rischio alto di deficienze leggere nella soluzione dei problemi, nella comprensione del linguaggio e la produzione orale, nella motricità e nella socializzazione.
  • un legame tra ipertensione e autismo o un altro disturbo pervasivo dello sviluppo è stato identificato, ma senza arrivare ad un livello statistico significativo.

Gli autori danno qualche spiegazione a questi risultati : Una  produzione d’insulina elevata necessita di una grande quantità di ossigeno e questo puo’ avere delle conseguenze e apportare ossigeno impoverito all’embrione o ancora, il diabete puo’ provocare una carenza di ferro nel feto. Queste due condizioni possono influenzare lo sviluppo del cervello nel feto. Infine, l’infiammazione nella madre, legata a disordini metabolici puo’ nuocere allo sviluppo dell’embrione. Alcune proteine coinvolte nella segnalazione cellulare e prodotte da cellule del sistema immunitario possono attraversare la placenta della madre e arrivare al feto perturbando lo sviluppo del cervello.

Fonte: Pediatrics  Published online April 9, 2012 doi: 10.1542/peds.2011-2583 « Maternal metabolic conditions and risk for autism and other neurodevelopmental disorders

Tradotto da Mondo Aspie, articolo originale Santelog.com

 

Annunci

One Comment on “Ricerca: Diabete e l’obesità materni associati all’autismo nei bambini

  1. Pingback: Autism Diagnostic Interview | Autism Jobs

Lascia un commento se ti va :

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: