Aspie Compito: Mi descrivo

Sindrome di Asperger: Compito di Aspie, seconda media

MI DESCRIVO

Questo questionario è anonimo. Inventa un nickname o un simbolo a rappresentarti. Puoi scegliere liberamente di rispondere alle domande.

Il mio nickname: Gerhard von Scharnhorst 

( è stato un generale prussiano. Capo dello Stato Maggiore generale prussiano, è noto per i suoi  scritti e le sue riforme delle forze armate di Prussia, oltre che per la sua azione di comando nel corso delle guerre contro Napoleone).

1) I tre aggettivi che mi descrivono abbastanza bene sono:

Intelligente – disciplinato – asociale

2) Di me stesso mi piacerebbe migliorare:

  • Fisicamente: essere meno magro
  • Caratterialmente: essere piu’ socievole

3) Il tempo lasciato libero allo studio, solitamente lo impiego:

Videogiochi – studiare storia

4) Quando mi vedo con i miei amici, parliamo soprattutto di:

Storia – videogiochi

5) La mia compagnia ideale dovrebbe essere cosi’:

Numero: 1 o 2      Anni: la mia età     Maschi /femmine/mista

  • Pregi: Intelligente – disciplinata – divertente
  • Difetti che accetterei: La sensibilità
  • Attività da fare insieme: Studiare storia – videogiochi
  • Musica: Nessuna
  • Modo di vestire: Gilet

6) Con i miei genitori parlo soprattutto di:

Storia

7) Quando ho un problema o ho bisogno di un consiglio mi rivolgo soprattutto a:

Madre – padre – fratello – sorella – amico/a – nonni , altri  chi?

8) Se con la fantasia dovessi paragonare la preadolescenza a:

  • Un film, la intitolerei: ?
  • Un paesaggio, sarebbe: Waterloo
  • Un oggetto, sarebbe: Un obice sperimentale
  • Un animale, sarebbe: Un cane

9) Le tre cose che vorrei realizzare nel mio futuro, sono:

1) Diventare uno storico

2) Avere la laurea in: Storia, medicina, lingue, geografia

3) Essere ricco

Annunci

Aspie e le campagne di Napoleone

L’ultima impresa di Aspie, si è buttato nella lettura delle campagne di Napoleone di Chandler 1358 pagine, una cosuccia da nulla per un ragazzino di 12 anni !!!

Dopo le enciclopedie mediche e dei minerali, quest’anno non ci facciamo mancare niente. Aspie mi  fa “Mamma, ma cosa vuoi che sia per uno come me che si è letto tutta la serie di Harry Potter”. Le passioni  di Aspie nascono dai giochi con il pc, per esempio da Minecraft è nato l’interesse per le rocce e i minerali, invece da quando ha scoperto Napoleone Total War vuole sapere tutto sulle battaglie di quell’epoca in modo da riuscire a riprodurle nel gioco e migliorare le strategie militari (non ama perdere contro il nemico).
Durante lo svolgimento del test per volontari del soccorso che Aspie ha superato senza il benchè minimo problema, un ragazzo mi ha detto: Ma chi l’ha generato questo bambino ? Non è umano !!!

Il “problema” se cosi’ si puo’ chiamare, è che si sta portando quel tomo che pesa oltre un chilo  a scuola e spesso e volentieri lo legge nelle materie che odia (arte in particolare). Inoltre la sera -Aspie legge sempre prima di dormire – diventa un’impresa farglielo chiudere. Ultimamente il volume napoleonico è onnipresente anche nelle uscite al parco.  Aspie condivide con me (mi faccio una cultura)  le riflessioni sulle strategie militari di quell’epoca, e ormai Napoleone fa parte della nostra vita :

Mamma Aspie: “Aspie fai i compiti !!! ”
Aspie:  ” No mamma, non ci penso proprio ..siamo arrivati alla fine dell’anno, mi sono impegnato, ho recuperato il 5 in inglese che avevo preso quel giorno che ero di brutto umore, adesso sono esausto come un soldato che ha combattuto la battaglia di Borodino:

La battaglia di Borodino, conosciuta anche come la battaglia della Moscova (7 settembre 1812 ), fu la più grande e sanguinosa battaglia di un solo giorno combattuta durante le guerre napoleoniche, avendo coinvolto più di 250.000 uomini.

Nel 2010, Aspie frequentava la quinta elementare in una scuola francese e io scrivevo cosi’ di lui nel mio blog : Aspie in due mesi ha letto i libri di Harry Potter N°5, N°6 e N°7, in Francese (un po’ meno di 3000 pagine).
Nella biblioteca della scuola risulta il primo lettore in classifica : categoria elementari .
(cosi’ mi ha detto, devo verificare ma ci credo perchè ha riempito 3 fiches di lettura).
In base alla grandezza dei libri si accumulano punti, con Harry Potter numero 5 ne ha guadagnati 16 passando in vantaggio sul bimbo-topo di biblioteca che conduceva la classifica.
Alla fine si è talmente appassionato alla saga che gli abbiamo comprato il resto della serie il 6 e 7, meglio la lettura che il rimbecillimento con il pc, nintendo, psp e company …..
Chissà da chi ha preso la passione per i libri ?

Una serata al corso per volontari del soccorso

Chi ha un figlio Aspie lo sa, non puo’ fare a meno di farsi travolgere dai suoi interessi ristretti. E si’, perchè queste passioni occupano sempre i loro pensieri per la maggior parte della giornata, dalla mattina fino alla sera. Le domande e le interrogazioni poste sui suoi argomenti preferiti  non hanno orari per cui a volte mi ritrovo alle sette del mattino a dover discutere con mio figlio sulle procedure di primo soccorso da effettuare su una persona incosciente stesa a terra . Oppure, per esempio la notte stanchissima non appena appoggio la testa sul cuscino pronta per immergermi tra le braccia di Morfeo ecco che arriva il domandone da Trivial su quale sia la barella piu’ adatta da utilizzare (asse spinale, a cucchiaio, americana, etc,etc,) per soccorrere un ferito con fratture interne.  Di sicuro c’e’da farsi una cultura, e non ci si annoia mai, e per il momento i suoi interessi particolari che vanno avanti da un bel po’ sono condivisibili e alla mia portata. Per cercare di togliere in parte Aspie dall’isolamento sociale (essendo da sola e non potendo contare su programmi specifici e assistenza, nel 2012 in Emilia Romagna, regione sconosciuta del Burundi, con tutto il rispetto per questo paese)  non mi resta altro che ingegnarmi  nel cercare attività che stimolino i suoi interessi e lo facciano interagire con gli altri, per cui ci siamo iscritti ad un corso di volontari del soccorso dove Aspie entusiasto si offre sempre per fare da cavia .

Questa è l’esercitazione con la tavola spinale e il sistema d’immobilizzazione detto “ragno”. Il commento di Aspie è stato ” finalmente ho provato sulla mia pelle cosa significa essere legato come un salame”. Non contento ha richiesto l’effettuazione della prova del nove, cioè essere messo a testa in giu’ tramite  il ribaltamento dell’asse per verificare la corretta tenuta delle cinghie “ragno”.

Sta partecipando al corso con interesse e sta  leggendo il Manuale di Formazione per il volontario S.A.R.A (servizio di accompagnamento con Relazione d’Aiuto).

Mi dispiace un pochino invece che non voglia piu’ continuare l’esperienza del teatro sociale (avevo scritto qualcosa qui ) organizzato dal gruppo di volontari che frequento, anzi ormai che frequentavo dal momento che sono troppo impegnata  a fare la volontaria per Aspie e questo non mi permette di occuparmi di altre persone. D’altronde con il teatro avevo tentato già due volte negli anni passati…con scarsi risultati , una volta quando era alle elementari era bello che pronto e travestito per salire sul palcoscenico, quando ad un certo punto si è girato verso di me e le maestre e ci ha detto : ” Non intendo partecipare a questa pagliacciata”, si è voltato e se ne è andato via. Generalmente gli Aspie hanno le idee chiare ed una personalità marcata.

Non intendo sforzarlo a fare cose che non gli piacciono, anche perchè si è espresso molto chiaramente : “Mamma, io sono un ragazzino intellettuale e non teatrale e tu devi rispettare le mie scelte, il teatro mi fa schifo”.

Una mattinata in giro con Aspie

 

Aspie a volte sa essere devastante nel suo modo di essere. Mamma mamma, c’e un autostoppista sulla ss16 al km 26 devi telefonare immediatamente alla Polizia stradale è vietato fare l’autostop (che poi insiste e se non lo faccio dice che mi odia perchè non ho senso civico). Mamma mamma, la segnaletica indica che all’uscita dell’autostrada c’e’ una manifestazione, devi portarmi immediatamente a comprare una tenuta antisommossa devo andare ad aiutare le forze dell’ordine, devo anche studiarmi dei piani strategici per contenere la folla, dobbiamo recarci subito là, portami là. Al pagamento del ticket, insomma mamma è inutile che ti lamenti, la legge non ammette l’ignoranza se dicono che non è retroattiva non è retroattiva capito !! Mamma mamma, guarda quella macchina come è parcheggiata male devi chiamare subito i vigili. Mamma sei passata con l’arancione è non hai rallentato per prepararti a fermarti col rosso meriti una multa. Mamma non hai rispettato i limiti, di poco ! ma non li hai rispettati  !e non voglio piu’ salire in macchina con te. Mamma sei una comunista, traditrice della patria perchè non stai dalla parte del governo e ti prendero’ a manganellate se ti azzardi a partecipare ad una manifestazione. Vita da Aspie