Autismo e lavoro: La sindrome di Asperger, una caratteristica molto richiesta

bill gates sindrome di AspergerLa sindrome di Asperger è stata a lungo considerata un ostacolo all’ armonioso sviluppo sociale di un bambino. Oggi, questo disturbo dello spettro autistico è diventata una particolarità molto richiesta nel mercato del lavoro.  Anche se viene ancora definita come autismo, Hans Asperger nel lontano 1944 defini’ i bambini con la sindrome di Asperger “piccoli professori” per via della loro capacità di concentrarsi su un unico interesse. Molti di loro che riescono ad incanalare questo dono diventano bambini prodigio.

Secondo Tony Attwood,  il massimo esperto mondiale della sindrome di Asperger, questo disturbo si potrebbe tradurre in “un modo diverso di pensare “, che ha trasformato l’Asperger in una caratteristica molto richiesta, soprattutto nel campo della tecnologia dove l’occhio per il dettaglio è molto apprezzato. Al registra Steven Spielberg hanno diagnosticato la sindrome di Asperger e gli esperti ipotizzano che Bill Gates ha caratteristiche associate a questo disturbo.

“La maggior parte dei grandi progressi nei campi delle scienze e dell’arte sono opera di persone Asperger, da Mozart a Einstein”, dichiara T. Attwood.

Le differenze che si notano tra l’autismo e la sindrome di Asperger sono che di solito non comporta un ritardo nel linguaggio e i sintomi dell’autismo sono meno gravi.

Questo disturbo rafforza le attitudini degli individui verso il linguaggio, la memoria e il livello di intelligenza, quindi i particolari interessi ristretti che a volte diventano ossessivi possono rendere le persone brillanti, come i prodigi conosciuti nel mondo.

Anche se l’origine della sindrome di Asperger resta ancora un mistero, i ricercatori suggeriscono che potrebbe essere collegata ai primi cambiamenti evolutivi nella struttura del cervello, che potrebbero innescare una migrazione anomala delle cellule embrionali durante la fase fetale, secondo il the National Institutes of Health.

La linea sottile tra la Sindrome e il Genio

Uno studio recente condotto su otto ragazzi prodigio, collega la loro genialità con la sindrome di Asperger  e dimostra come l’Asperger potrebbe diventare una caratteristica molto richiesta professionalmente parlando.

Tutti i ragazzi prodigio hanno memorie lavorative eccezionali e punteggi alti in tratti autistici come l’attenzione per il dettaglio.  Inoltre, i bambini intelligenti che diventano professionisti brillanti potrebbero avere qualche caratteristica genetica o abilità apprese che aiutano a mantenere la messa a fuoco senza soffrire dei sintomi che in genere accompagnano i disturbi dello spettro autistico.

Prodigi di oggi

Anche se non ci sono chiari risultati sui personaggi del passato che collegano i geni con la sindrome di Asperger, i ricercatori sostengono che Charles Darwin, Marie Curie e  Carl Sagen  fossero personaggi illustri colpiti da questo disturbo.

Altri prodigi che potrebbero avere questa sindrome sono  Gregory Smith, candidato per quattro volte al Premio Nobel per la Pace che sapeva leggere dall’età di due anni. Michael Kevin Kearney, 10 anni, il piu’ giovane laureato al mondo, Kim Ung-Yong assunto alla NASA da quando aveva sei anni e Saul Aaron Kripke, 10 anni professore ad Harvard.

La sindrome di Asperger è un disturbo misterioso che colpisce le abilità sociali e a volte puo’ innescare alienazione, ma i datori di lavoro che hanno assunto persone Asperger hanno dichiarato che sono altamente produttivi e di successo ed hanno delle caratteristiche molto richieste nel mercato del lavoro.

Tradotto e riadattato da Mondo Aspie, fonte:guardianlv.com

Fonti: CNN,The Week, The Sydney Morning Herald, Business Insider, TIME

Autismo: Sport e sindrome di Asperger secondo Tony Attwood

autismo asperger bambini sportNormalmente non aspettatevi alcune scelte relative ai centri di interesse fatte dai bambini Asperger. Per esempio, il bambino puo’ essere interessato allo sport, ma non dobbiamo aspettarci molto a causa della goffaggine motoria che colpisce una buona parte dei bambini Asperger. Detto questo, l’interesse puo’ anche consistere nel collezionare e memorizzare statistiche sportive oppure i risultati storici piuttosto che la pratica di uno sport.
Ci sono delle eccezioni, e alcuni bambini con la sindrome di Asperger possono sviluppare interesse e attitudini verso gli sport solitari piuttosto che gli sport di squadra.
Questi sport come il nuoto, il golf, il biliardo, la scalata e la maratona richiedono un buon livello, un allenamento solitario, precisione, stoicismo e senso del ritmo.  La determinazione a senso unico delle persone Asperger e il tempo che consacrano all’allenamento possono portarli a raggiungere successi sportivi  fuori dal comune.
Molta conoscenza, abbinata all’interesse viene appresa dalla persona autodidatta. Lo sport deve essere proposto per qualcosa che attrae o che sembra importante per il bambino Asperger, e non perché è l’attività all’ultima moda e il bambino deve “godere ” di una buona reputazione.
L’interesse è spesso un’attività solitaria e intuitiva, condotta con grande passione,  e di solito non è condivisa con i famigliari o con i coetanei. Il grado di competenza e il talento puo’ essere straordinario e puo’ portare ad un successo a scuola o in un concorso nazionale generando una genuina ammirazione degli altri.
Tradotto da Mondo Aspie, fonte: Tony Attwood, Le syndrome d’Asperger – Guide complet, Traduction de Josef Schovanec, Révision scientifique d’Elaine Hardiman-Taveau et Cécile Veasna Malterre, Chenelière-Éducation, 2009, pages 204-205.

Autismo: Criteri per scoprire gli “Aspie “

aspie criteriA. Vantaggio qualitativo nelle interazioni sociali, come evidenziato in quanto segue:

– Relazione con i coetanei caratterizzata da assoluta lealtà e il fatto di essere totalmente affidabili.

– Assenza di sessismo, di associazione età-sesso o di pregiudizi culturali, capacità di accettare gli altri per come sono.

– Dice quello che pensa veramente che sia in un contesto sociale o sue convinzioni personali.

– Capacità di perseguire le proprie idee o la propria prospettiva anche in presenza di contraddizioni apparenti.

– Ricerca di pubblico o di amici capaci di entusiasmarsi su temi di particolare interesse.

– Attenzione ai dettagli, puo’ passare del tempo a discutere di argomenti che non sono di fondamentale importanza.

– Ascolta gli altri senza giudicare o facendo supposizioni.

– Evita le conversazioni poco interessanti con commenti banali e superficiali.

– Ricerca amici sinceri, positivi con senso dell’umorismo.

B. Parla fluentemente ” l’Aspergerese “, un linguaggio sociale caratterizzato da almeno tre dei seguenti criteri:

– La determinazione a ricercare la verità.

– Una conversazione che non ha secondi fini o significati nascosti.

– Un vocabolario sviluppato e interesse per le parole.

– Un fascino per l’umorismo basato sulle parole, come i giochi di parole.

– Un’ utilizzazione perfezionata di metafore pittoriche.

C. Delle competenze cognitive caratterizzate da almeno quattro dei criteri seguenti:

– Una preferenza marcata per i dettagli piuttosto che per l’insieme.

– Una prospettiva originale, talvolta unica nell’affrontare i problemi.

– Una memoria eccezionale e/o per ricordare i dettagli spesso dimenticati o ignorati dagli altri, per esempio: date, nomi, orari, routines.

– Una perseveranza avida nel raccogliere e classificare informazioni sull’argomento a cui sono interessati.

– La sequenza delle idee.

– Una conoscenza enciclopedica ( tipo CD Rom ) su uno o tanti argomenti.

– Tendenza alle routines e un desiderio di mantenere l’ordine e la precisione.

– Valori chiari e decisioni che non sono influenzati da fattori politici o finanziari.

D. Criteri aggiuntivi:

– Estrema sensibilità a esperienze o stimoli sensoriali specifici, per esempio: l’udito, il tatto, la vista o l’odore.

– Una capacità a distinguersi nei giochi o negli sport individuali, in particolare quelli richiedono resistenza, precisione visiva come il canottaggio, il nuoto, il bowling, gli scacchi.

– ” Eroi sociali sconosciuti “, dotati di un fiducioso ottimismo, sono spesso vittime delle debolezze altrui, restano comunque nella speranza di trovare una vera amicizia.

– Probabilità piu’ alta rispetto al resto della popolazione di proseguire verso un’ istruzione superiore.

– Spesso si occupano delle persone con sviluppo atipico.

Di Carol Gray e Tony Attwood

Traduzione e adattamento francese Chantal Tréhin

Tradotto e riadattato da Mondo Aspie, fonte Asperger-integration.com

Test di valutazione: La Scala Australiana della Sindrome di Asperger (ASAS)

La Scala Australiana della Sindrome di Asperger (ASAS) interessa i bambini della scuola elementare. Questo strumento è stato tradotto in francese da Chantal Trehin. Si compone di 6 blocchi e 29 domande. Ogni domanda è valutata da 0 (raramente ) a 5 (spesso), tranne le ultime 5 domande a cui bisogna rispondere SI o NO.

raramente                                       spesso

0                     1   2   3  4                   5

 A. Competenze  sociali eemozionali                                                                                                                                                                                                                       

1) Il bambino ha difficoltà a capire come deve giocare con gli altri bambini ?

0 1 2 3 4 5

2) Quando il bambino potrebbe giocare  con gli altri bambini, evita il contatto sociale con loro ?   

0 1 2 3 4 5                                                                                                                                         

3) Il  bambino da l’impressione di non avere coscienza delle convenzioni o delle regole sociali ?

0 1 2 3 4 5

4) Il bambino manca d’empatia, cioè la comprensione intuitiva dei sentimenti degli altri ? 

 0 1  2 3 4 5

5) Il bambino sembra aspettarsi che gli altri conoscano i suoi pensieri, le sue esperienze, le sue opinioni?

0 1 2 3 4 5                  

6) Il bambino ha un bisogno eccessivo di essere rassicurato soprattutto se le cose cambiano o non vanno bene ? 0 1 2 3 4 5 6

7) Il bambino manca di sfumature nella sua espressione emozionale ?

0 1 2 3 4 5

8 )  Il bambino manca di precisione nella sua espressione emozionale?

0 1 2 3 4 5

9) Il bambino non manifesta interessa a partecipare a sport, giochi o attività competitive ? Il grado 0 significa che il bambino si diverte negli sport

0 1 2 3 4 5

10) Il bambino è indifferente alla pressione sociale dei suoi coetanei (deve amare le stesse cose…) ? Il grado 0 significa che il bambino segue le mode

0 1 2 3 4 5

B. Competenze di comunicazione

11) Il bambino  prende le espressioni e i commenti alla lettera ?

0 1 2 3 4 5

12) Il bambino ha un tono di voce inusuale ?

0 1 2 3 4 5

13) Il bambino da l’impressione  che quando gli si parla non è interessato alla conversazione ?

0 1 2 3 4 5

14) Durante una conversazione, il bambino tende  ad utilizzare il contatto oculare meno di quanto ci si aspetterebbe ?

0 1 2 3 4 5

15) Il linguaggio del bambino è troppo preciso e pedante ?

0 1 2 3 4 5

16) Il bambino ha dei problemi ad adattarsi ad una  conversazione?

0 1 2 3 4 5

 

C. Competenze congnitive

17)  Il bambino legge dei libri, principalmente  per istruirsi e informarsi e non sembra interessato alla finzione ?

0 1 2 3 4 5

18) Il bambino ha una memoria a lungo termine eccezionale per i fatti e gli avvenimenti ? 

 0 1 2 3 4 5

19) Il bambino manca di gioco sociale immaginativo?

0 1 2 3 4 5

D. Interessi specifici

20) Il bambino è affascinato da un soggetto in particolare al punto da collezionare con avidità le informazioni  che lo riguardano?

0 1 2 3 4 5

21) Il bambino è particolarmente perturbato dai cambiamenti  di routine o delle sue aspettative ?

0 1 2 3 4 5

22) Il bambino ha delle routine o dei rituali elaborati che deve rispettare ?

0 1 2 3 4 5

E. Competenze motorie

23) Il bambino ha dei problemi di coordinazione ?

0 1 2 3 4 5

24) Il bambino corre in modo bizzarro ?

0 1 2 3 4 5

F. Altre caratteristiche (rispondere si o no) 

25) Paure e angosce inusuali causate da :

  •  suoni ordinari
  • un contatto corporale leggero sulla pelle o sulla testa
  • portare certi vestiti
  • rumori improvvisi
  • la vista di certi oggetti
  • i luoghi rumorosi dove c’e’ molta gente

26) Una tendenza a battere le mani o a dondolarsi in caso di eccitazione, paura  o angoscia

27) Una sensibilità poco importante per i piccoli dolori

28) Un ritardo nell’apparizione del linguaggio

29) Smorfie o tic facciali  inusuali

Se la risposta e si nella maggior parte delle domande della scala  , e il punteggio è compreso tra 2 e 5 , il bambino deve essere indirizzato in un centro diagnostico per la Sindrome di Asperger.  

Source: Attwood, T., et Garnett, M. (1998) Australian Scale For Asperger’s Syndrome in T. Attwood (ed.) Asperger’s syndrome: a guide for parents and professionals. London and Philadelphia Jessaica Kingsley Publishers

 Tradotto  e riadattato da Mondo Aspie, articolo originale aba-autisme.fr

Tony Attwood si esprime sulla situazione dell’autismo e della sindrome di Asperger in Francia

Il professore Tony Attwood è un esperto di fama internazionale sulla Sindrome di Asperger e un seguace di « Support The Wall – Autism ». E’ autore del libro “Guida alla sindrome di Asperger“, un’ opera popolare sulla sindrome di Asperger.

Il Professore Attwood è stato intervistato il 2 febbraio 2012 da Richard Fidler per l’emissione “Conversazioni” nel canale locale ABC Australia ( Australian Broadcasting Corporation) a Melbourne sulle sue ultime richerche sulle donne e le ragazze che vivono con la Sindrome di Asperger. In un punto parla della situazione dell’autismo in Francia e del documentario ” Il Muro”.

Richard Fidler: Mi dite che ci sono due parti del mondo dove la professione psicologo/psichiatra dichiara che la sindrome di Asperger e il risultato di un genitore freddo o senza emozioni. E sarebbe la conseguenza di un genitore frigorifero che avrebbe omesso di dare abbastanza amore al suo bambino. Voi dite che questa teoria è falsa e vergognosa. Esiste ancora?

Tony Attwood: Si, continua in Francia, dove recentemente un documentario ha descritto la situazione. Questo è preoccupante e le lobby psichiatriche francesi cercano di vietare il film. Questa teoria passa come fosse colpa della madre o delle madri che devono fare una cura psicanalitica due volte alla settimana per cinque anni a spese dello Stato per spiegare perchè non amano il loro bambino con l’idea che quando lo ameranno, il loro bambino sarà guarito.

(silenzio)

R.F. Wow ! Ma è da matti. E’ davvero spaventoso. E’ evidente che sia falso. Voglio dire semplicemente, che cio’ non ha senso. Tutte le persone con un minimo di buon senso sanno che questo non significa nulla. Tony, ma perchè sono attaccati in maniera cosi’ forte a queste idiozie ?

T.A. Voglio dare una risposta faceta: i francesi sono sempre stati molto scettici su cio’ che proviene dai paesi anglosassoni (ride) e vogliono seguire la loro strada e nella direzione degli psicologi…

R.F. … E’ dunque una visione inglese dell’anima francese.

T.A. Si , è un po’  “facciamo come ci pare”… ma è anche una faccenda di bottega, il sindacato degli psicanalisti si è creato un territorio esclusivo, e non permettono agli altri di entrare – è essenzialmente una questione di soldi – e ottengono una buona rendita dal governo per praticare la pscanalisi e per analizzare i vostri sogni o quali erano i vostri sogni quando eravate incinte e perchè voi non potete amare il vostro bambino e altre cose del genere. E’ una perdita di tempo. I genitori hanno bisogno di sostegno. Hanno bisogno di capire e non di accuse.

R.F. Voi dite che stanno cercando di vietare il documentario, ma in questo modo alimentano una sorta di evento promozionale, attaccando creano un dibattito in Francia.

T.A. Si, il castello di carte è sul punto di crollare.

R.F. E’ sul punto di crollare, in Francia, a vostro parere?

T.A. Già i genitori francesi si recano in Belgio, oppure a  Montreal e altrove per ottenere i servizi di cui hanno bisogno.

R.F. Che cosa possono fare i genitori che non hanno soldi o non sono informati per porre le domande o non hanno la sicurezza necessaria per rimettere in causa la diagnosi di uno psichiatra persuaso che la ragione per la quale vostro figlio o vostra figlia è un po’ bizzarro e che voi siate una madre fredda o senza amore?

T.A. Ebbene, vanno contro le idee ricevute con tutte le consequenze che cio’ comporta. Posso essere accusati da diverse persone di rifiutare il loro bambino perchè non fanno come gli altri. Lo fanno da soli. Internet è molto utile per loro perchè da la possibilità di comunicare con  altre famiglie e di confrontarsi su quello che si puo’ fare.

 La pagina dell’intervista su ABC Australia- Melbourne

Un ringraziamento particolare a Benoit che ci ha permesso di reperire questa intervista

Il sito di Tony Attwood :http://www.tonyattwood.com.au/

Tradotto da Mondo Aspie, articolo originale qui: http://www.soutenonslemur.org/2012/02/06/abc-australia-tony-attwood-sexprime-sur-la-situation-de-lautisme-en-france/

Autismo Francia: le reazioni di Donna Williams,Tony Attwood, Temple Grandin e Judy Barron sul documentario “Il Muro” e il packing

Donna Williams, autistica australiana autrice del libro  Si on me touche, je n’existe plus (se mi toccano, non esisto piu’)

Il fatto che i bambini, handicappati da disturbi della percezione sensoriale hanno bisogno di una famiglia che sia presente, che sia capace di mettere da parte le loro nevrosi, drammi ed ego personali, e, senza inghiottirsi nella codipendenza, che sia capace di prendere per la vita questa avventura che è quella di lavorare con queste problematiche in modo che il bambino che ne è vittima non si chiuda nella sua bolla, reagendo contro un mondo che lo sommerge dal punto di vista cognitivo… ma gli psicoanalisti devono tornare a scuola.

Pr. Tony Attwood, Masters degree in Clinical Psychology from the University of Surrey, Honours degree in Psychology from the University of Hull, PhD from the University of London

Grazie per la vostra e-mail e per il link verso il video su YouTube del documentario concernente l’approccio psicoanalitico sull’autismo e la sindrome di Asperger in Francia.

Ho fatto scorrere lentamente i filmati, perchè credono che siano molto importanti e in effetti pericolosi per i bambini autistici, e anche per i genitori, specialmente per la madre del bambino. Mi reco in Francia ogni due anni e saro’ di ritorno a Parigi il mese di giugno. Quando presento delle notizie su approcci alternativi,  so che i genitori sono alle volte sorpresi che ci siano, ed i professionisti hanno piu’ difficoltà a capire che ci sia un’alternativa e,  direi anche , un approccio piu’ efficace.

Temple Grandin, autistica Americana, ha inventato la “squeeze machine” che permette di sentire la pressione contro il suo corpo

L’autismo non è causato da cattivi genitori. E’ completamente folle che la psicoanalisi sia il principale trattamento per l’autismo in Francia. E’ scioccante che la Francia sia cosi’ indietro.

Odio il packing. Il bambino deve essere capace di controllare la pressione da solo. La squeeze machine funziona su questo principio. Il packing è inutile e stressante per il bambino.

Judy Barron, mamma americana di Sean Barron, autistico, tutti e due autori del libro Moi l’enfant autiste (Io bambino autistico)

Ho appena finito di visionare il film con l’orribile banda di psicologi/psichiatri che condividono la loro ignoranza in materia di autismo. Parlano come se fossero negli anni 50. Non hanno imparato niente in tutti questi anni? Come deve essere profondamente sconvolgente e scioccante per i genitori e gli insegnanti vedere questo film !

Grazie di trasmettere agli studi legali che preparano una requisitoria: vorrei offrire il mio aiuto perchè penso sia importante per le famiglie francesi e soprattutto per i loro bambini.

Tradotto da Mondo Aspie

AVVISO: Il link all’articolo originale non è piu’ funzionante

Testo originale qui: http://autismeinfantile.com/observation/reflexion-sur-lautisme/reactions-de-professionnels-et-personnes-autistes-sur-le-documentaire-le-mur-et-sur-le-packing/