Autismo: Laurent Mottron, i ricercatori devono smettere di concentrare il loro lavoro sui deficit degli autistici

In un articolo provocatorio pubblicato sulla Rivista Nature, il professore Laurent Mottron, del Centro d’eccellenza dei disturbi pervasivi dello sviluppo dell’Università di Montreal, dice che noi dobbiamo cessare di assimilare la struttura cerebrale differente delle persone autistiche a un deficit. Numerosi autistici – e non solo i “savant” possiedono in effetti delle qualità e delle abilità cheContinua a leggere “Autismo: Laurent Mottron, i ricercatori devono smettere di concentrare il loro lavoro sui deficit degli autistici”

Autismo: Intervista a Laurent Mottron, l’autistico artista e disegnatore

Laurent Mottron commenta il documentario dal titolo: L’autistico disegnatore, dalla percezione all’arte. Laurent Mottron, è professore del Dipartimento di psichiatria dell’Università di Montreal e direttore del programma autismo dell’Ospedale Rivière-des-Prairies (Montreal). E’ anche l’ideatore del centro d’eccellenza dei disturbi pervasivi dello sviluppo dell’Università di Montreal (CETEDUM), branca del CENUM affiliato al Centro di ricerca Fernand-Seguin.  Ecco una trascrizioneContinua a leggere “Autismo: Intervista a Laurent Mottron, l’autistico artista e disegnatore”

Autismo: Alexis Wineman, la Miss con la Sindrome di Asperger

Alexis Wineman è la nuova Miss Montana 2012, ha annunciato la Miss America Organization. E’ stata incoronata Miss Montana, sabato presso l’auditorium della Dawson County High School a Glendive. Al momento della sua incoronazione deteneva già il titolo di Miss Cut Bank. Alexis rappresenterà il Montana durante il concorso di Miss America 2013 a Las VegasContinua a leggere “Autismo: Alexis Wineman, la Miss con la Sindrome di Asperger”

Autismo: Intervista a Donata Vivanti: “Il potenziale di un bambino autistico non ha limiti”

Tutte le persone  con disabilità hanno le potenzialità per svilupparsi. Lo dice Donata Vivanti (Milano, 1948), vice presidente del Forum Europeo della Disabilità, che ha partecipato ad una riunione del comitato esecutivo del Foro di San Sebastian. Donata ha anche visitato la struttura Gautena, entità a cui è collegata per il lavoro svolto con Autismo Europa.Continua a leggere “Autismo: Intervista a Donata Vivanti: “Il potenziale di un bambino autistico non ha limiti””

Autismo: Sam, l’adolescente che si occupa della Sindrome di Asperger

Mitico questo ragazzino, Aspie è come lui, amante dei videogiochi, avido lettore, stessi vestiti, stessi tappi per le orecchie e stessi interventi nei luoghi dove si parla di autismo, grande SAM ! E’ importante e necessario sensibilizzare le persone sull’autismo e la Sindrome di Asperger in Italia siamo molto molto indietro e c’e’ ancora tantoContinua a leggere “Autismo: Sam, l’adolescente che si occupa della Sindrome di Asperger”

Autismo: Ragazzo autistico si suicida, la famiglia chiede piu’ comprensione verso la Sindrome di Asperger

La grande ironia della disabilità di Eric Kisly erano le sue qualità che avrebbero fatto di lui un impiegato modello. Inquadrato. Onesto. Lavoratore. Intelligente. Eric Kisly, 23 anni aveva una forma di autismo che viene chiamata la Sindrome di Asperger. In una lettera che ha lasciato ai suoi cari, Kinsly descrive le difficoltà che aveva perContinua a leggere “Autismo: Ragazzo autistico si suicida, la famiglia chiede piu’ comprensione verso la Sindrome di Asperger”

Poste italiane e l’autismo

Stamattina passando davanti ad una Posta ho trovato questo scontrino e per l’ennesima volta mi sono sentita presa per il culo. – Perchè non me li danno a me i 40 euro visto che riabilito Aspie al domicilio ogni giorno ? . – Perchè non me li danno a me  i 40 euro visto mi sto formando da solaContinua a leggere “Poste italiane e l’autismo”

Ricerca: Uno studio rivela che l’autismo è presente nelle famiglie con bambini prodigio

Ricerca: Uno studio rivela che l’autismo è presente nelle famiglie con bambini prodigio Uno studio recente condotto dall’Ohio State Mansfield e pubblicato dalla rivista Intelligence, rivela che l’autismo colpisce principalmente le famiglie di bambini prodigio. L’autismo sarebbe coinvolto nella realizzazione di un bambino prodigio ? In ogni caso è quello che sembra mostrare uno studioContinua a leggere “Ricerca: Uno studio rivela che l’autismo è presente nelle famiglie con bambini prodigio”

L’autismo è un disturbo della cognizione sociale? – Seconda parte –

La motivazione sociale Avete notato come i bebè, iniziano molto presto a fissare i volti ? Non solo sono affascinati dal loro ambiente sociale, ma vi trovano anche delle indicazioni (come la direzione dello sguardo dei loro interlocutori) per esplorare il resto del mondo. La chiave dell’autismo si troverebbe in mezzo a questi due aspetti dell’orientamento sociale? InContinua a leggere “L’autismo è un disturbo della cognizione sociale? – Seconda parte –”

L’autismo è un disturbo della cognizione sociale ? – Prima parte –

L’autismo è un disturbo della cognizione sociale? Di  Baudouin Forgeot d’Arc, psichiatra del Programma Autismo dell’Ospedale  Rivière-des-Prairies, a Montreal (Canada) e ricercatore del centro di ricerca e salute mentale dell’Università di Montreal. L’atipicità del funzionamento sociale è un aspetto centrale dell’autismo. Come si puo’ spiegare? Alcuni modelli esplicativi insistono sul carattere specifico delle particolarità cognitive.Continua a leggere “L’autismo è un disturbo della cognizione sociale ? – Prima parte –”

Parma incontra Temple Grandin

Una persona «diversa ma non inferiore», anzi, che pensa «per immagini» e che ha dato all’autismo una voce. Questo e tanto altro è Temple Grandin, la donna che ha fatto dei problemi correlati alla sua malattia dei veri e propri strumenti di lavoro, capaci di far entrare il concetto di benessere animale negli allevamenti diContinua a leggere “Parma incontra Temple Grandin”

La rivincita degli Asperger – Seconda Parte –

Sostegno indispensabile Judith Sitruk, coach di Asperger, nell’ambito del progetto ” L’opportunità Asperger ” lanciato dalla Compagnia dei DPS (Disturbi Pervasivi Sviluppo) a Grenoble, è purtroppo una delle rare persone referenti per il lavoro: ” Incomincio per imparare a conoscere la persona Asperger, ci spiega. Poi, identifico i suoi centri d’interesse, i suoi bisogni  e l’aiuto a migliorare la sua occupabilità.Continua a leggere “La rivincita degli Asperger – Seconda Parte –”